top of page

Carnevale a tavola



Una delle celebrazioni che mi manca di più dall'Italia e che non vivo da venti anni è sicuramente quella del Carnevale. Il carnevale, una festa colorata e gioiosa celebrata in tutta Italia, è un momento in cui le città si riempiono di maschere allegre, sfilate (parades) stravaganti (peculiar) e, naturalmente una serie di pietanze (dishes) tipici soli di questo periodo. I bambini si vesto con costumi buffi e maschere antiche ma anche tradizionali e tira coriandoli (confetti) e stelle filanti (streamers) alla gente ignara.


Questa festa affonda (found) le sue radici nella tradizione cristiana, segnando il periodo di divertimento e abbondanza prima dell'inizio della Quaresima. Inizialmente concepito come un'occasione per festeggiare prima del digiuno (fast) il Carnevale è diventato nel corso dei secoli una festa popolare con diverse sfumature regionali e soprattuto in passato permetteva a persone di diverse classi sociali di condividere del tempo in allegri insieme, dimenticandosi di stato e posizione sociale.


Storia

Il Carnevale ha radici antiche, risalendo (dating back) a celebrazioni pagane romane e ai festeggiamenti pre-quaresimali medievali. La festa varia di anno in anno a seconda della data della Pasqua, ma generalmente cade tra febbraio e marzo. È un periodo di sfarzo e divertimento che raggiunge il suo culmine con sfilate e feste in tutto il paese.


I 10 Carnevali più Famosi in Italia

  1. Carnevale di Venezia: Famoso per le sue maschere elaborate e il lusso delle celebrazioni con splendide maschere antiche.

  2. Carnevale di Viareggio: Con i suoi imponenti carri allegorici (floats) e spettacoli di fuochi d'artificio. (Mia sorella vive a viareggio e questo e' uno dei miei carnevali preferiti).

  3. Carnevale di Ivrea: Con la sua famosa Battaglia delle Arance.

  4. Carnevale di Cento: Celebre per la sfilata di carri mascherati.

  5. Carnevale di Putignano: Il più antico Carnevale d'Italia.

  6. Carnevale di Acireale: Con i suoi magnifici carri allegorici in stile barocco.

  7. Carnevale di Sciacca: Con le sue tradizionali maschere e costumi e il piu' vecchio di Sicilia.

  8. Carnevale di Mamoiada: Famoso per le maschere antiche chiamate "Mamuthones".

  9. Carnevale di Fano: Anche questo molto antico famoso per il getto di dolciumi e la sfilata del Pupo (baby)

  10. Carnevale di Oristano: Con la suggestiva Sartiglia (equestrian masked ride) e le sue tradizioni equestri.

Le tradizioni Culinarie del Carnevale

Oltre alle festività visive e musicali, il Carnevale è celebrato anche a tavola con una miriade di prelibatezze (many delicacies). I dolci sono protagonisti indiscussi di questa festa, con le famose chiacchiere (che si chiamano anche crostoli, cenci, frappe), e le castagnole che conquistano i palati di bambini e di adulti. Le frittelle di mele, ricoperte di zucchero a velo (powder sugar), sono un'altra leccornia (delicacy) imperdibile. Ogni regione, tuttavia, ha le sue specialità, come le zeppole al forno in Campania o le lasagne di Carnevale in Emilia-Romagna. Quando ero bambina il mio dolce preferito erano le chiacchiere che la mia mamma faceva in fresche.


Se vi interessano le ricette, potete cliccare sui i link di ogni piatto.


Tradizioni Alimentari e Al di là dei Dolci

Oltre ai dolci, il Carnevale in Italia è spesso associato a piatti ricchi e sostanziosi che preparano le persone al digiuno quaresimale. Le frittelle di carnevale, fritte e leggere, sono un must, così come gli arancini e le polpette. In alcune regioni, è tradizione preparare piatti a base di carne di maiale, come salsicce e cotechino.


il Carnevale in Italia è un'esplosione di colori, suoni e sapori. Ogni regione contribuisce con le proprie tradizioni culinarie, rendendo questa festa un'esperienza unica e gustosa per chiunque partecipi. Che tu stia partecipando alle celebrazioni a Venezia, Viareggio o in una piccola città di provincia, sappi che il Carnevale italiano è un invito aperto a deliziare i sensi e godere della vita e un periodo che consiglio a chiunque per visitare il bel paese.


Translation:

Carnival on the table


One of the celebrations I miss the most from Italy and haven't experienced for twenty years is undoubtedly that of Carnival. Carnival, a colorful and joyful festival celebrated throughout Italy, is a moment when cities fill with cheerful masks, extravagant parades, and, of course, a series of dishes unique to this period. Children dress up in funny costumes and ancient or traditional masks, throwing confetti and streamers at unsuspecting people.


This celebration has its roots in the Christian tradition, marking a period of fun and abundance before the beginning of Lent. Initially conceived as an occasion to celebrate before fasting, Carnival has evolved over the centuries into a popular festival with various regional nuances. In the past, it allowed people of different social classes to share joyful moments together, forgetting about their status and social position.


History:

Carnival has ancient roots, dating back to Roman pagan celebrations and medieval pre-Lenten festivities. The festival varies each year based on the date of Easter but generally falls between February and March. It's a period of extravagance and fun that reaches its peak with parades and celebrations throughout the country.


The 10 Most Famous Carnivals in Italy


  1. Venice Carnival: Famous for its elaborate masks and luxurious celebrations with splendid ancient masks.

  2. Viareggio Carnival: With its impressive allegorical floats and fireworks shows. (My sister lives in Viareggio and this is one of my favorite carnivals)

  3. Ivrea Carnival: Known for its famous Battle of Oranges.

  4. Cento Carnival: Renowned for the parade of masked floats.

  5. Putignano Carnival: The oldest Carnival in Italy.

  6. Acireale Carnival: With its magnificent baroque-style allegorical floats.

  7. Sciacca Carnival: Featuring traditional masks and costumes.

  8. Mamoiada Carnival: Famous for ancient masks called "Mamuthones."

  9. Fano Carnival: Also very old, known for the candy throw and the Pupo (baby) parade.

  10. Oristano Carnival: With the suggestive Sartiglia (equestrian masked ride) and its equestrian traditions.

Culinary Traditions of Carnival

In addition to visual and musical festivities, Carnival is also celebrated at the table with a myriad of delicacies. Sweets take center stage during this festival, with famous "chiacchiere," "frappe," and "castagnole" delighting both children and adults. Apple fritters, covered in powdered sugar, are another irresistible delicacy. However, each region has its specialties, such as baked zeppole in Campania or Carnival lasagna in Emilia-Romagna. When I was a child, my favorite sweet was "chiacchiere," which my mom made fresh.


If you are interested in recipes, you click on the links.


Food Traditions Beyond Sweets

In addition to sweets, Carnival in Italy is often associated with rich and hearty dishes that prepare people for Lenten fasting. Carnival fritters, fried and light, are a must, as well as arancini and meatballs. In some regions, it is a tradition to prepare dishes with pork, such as sausages and "cotechino."


Carnival in Italy is an explosion of colors, sounds, and flavors. Each region contributes its culinary traditions, making this festival a unique and tasty experience for anyone who participates. Whether you are attending celebrations in Venice, Viareggio, or a small provincial town, know that the Italian Carnival is an open invitation to delight the senses, enjoy life, and a period I recommend to anyone to visit the beautiful country.


40 views0 comments

Recent Posts

See All

Commentaires


bottom of page